Aldrovandi, questore di Reggio Emilia: “Col taser sarebbe ancora vivo”. La ...

Aldrovandi, questore di Reggio Emilia: “Col taser sarebbe ancora vivo”. La ... Se ci fosse stato il taser, Federico Aldrovandi sarebbe ancora vivo. A sostienerlo è Antonio Sbordone, ...

zazoom
Commenta
Aldrovandi, questore di Reggio Emilia: “Col taser sarebbe ancora vivo”. La madre: “No. Morto perché pestato” (Di venerdì 14 settembre 2018) Se ci fosse stato il taser, Federico Aldrovandi sarebbe ancora vivo. A sostienerlo è Antonio Sbordone, questore di Reggio Emilia, in un’intervista al Resto del Carlino. “Io ho visto cosa è accaduto a Ferrara dopo il caso Aldrovandi, anche se non ero io il questore presente quell’anno. Questo ragazzo, se ci fosse stato il taser, sarebbe ancora vivo. Per fermare un giovane alto un metro e 90 agitatissimo hanno dovuto usare anche i manganelli“, ha detto l’ex capo della polizia ferrarese riferendosi al ragazzo morto nella città Emiliana nel 2005 durante un controllo di polizia. Per quei fatti sono stati condannati quattro agenti per eccesso colposo nell’uso legittimo delle armi: nel 2012 la Cassazione ha confermato le condanne a tre anni e mezzo per Paolo Forlani, Monica Segatto, Enzo Pontani e Luca Pollastri. Il riferimento del questore non è casuale: Reggio ...
ilfattoquotidiano
twitterCarla481648 : RT @ACADItalia: Il questore: 'Col taser Aldrovandi sarebbe vivo'. Il padre di Federico: 'Andava usato su chi lo stava uccidendo' https://t.… - jhonquipresente : RT @captblicero: 'Se nel 2005 ci fosse stato il taser Federico Aldrovandi sarebbe ancora vivo', dice il questore di Reggio Emilia. No, pr… - wshaper : RT @unoscribacchino: 'Questo ragazzo, se ci fosse stato il #taser, sarebbe ancora vivo'. Il questore di Reggio Emilia, già a capo della po… -
Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti e vedi gli ultimi video su : Aldrovandi questore

© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore.
zazoom
Zazoom Info
-
Cerca Tag : Aldrovandi questore Aldrovandi questore Reggio Emilia “Col
Clicca qui e commenta questo post!