Gualtieri: i soldi non arrivano per colpa delle banchePaolo Siani: la mafia funziona meglio dello Stato Ubisoft annuncia la Anno History CollectionRenzi il salva tutti: prima Bonafede, ora SalviniKingston: SSD da 7,68TB ad alte prestazioniSpagna : 10 giorni lutto per le vittime del CoronavirusEra la mia vendetta! Emma disperata sui social per il concerto ...Open Arms, Matteo Salvini: ho fatto il mio dovere Coronavirus : Il 30% dei guariti avrà problemi respiratori croniciAge of Wonders: Planetfall, DLC Invasions disponibile per Console e PCWarhammer 40,000: Mechanicus arriva a LuglioFrecce Tricolori, assembramento a Torino: così non sconfiggeremo mai ...E' Italiana la prima APP per trovare la moda sostenibileOppaidius Desert Island!, vola su KickstarterReddito di emergenza: Ecco i requisiti e domanda
di

Inchiesta per epidemia colposa sull'ospedale di Alzano Lombardo

Inchiesta per epidemia colposa sull'ospedale di Alzano Lombardo
Il procuratore di Bergamo ha avviato un'indagine su un'epidemia di colpevole all'ospedale Alzano ...
Inchiesta per epidemia colposa sull'ospedale di Alzano Lombardo

Inchiesta per epidemia colposa sull'ospedale di Alzano Lombardo
Il procuratore di Bergamo ha avviato un'indagine su un'epidemia di colpevole all'ospedale Alzano Lombardo in provincia di Bergamo. I ricercatori sottolineano la gestione dell'emergenza di Coronavirus nella guarnigione dove c'erano già alcuni casi positivi alla fine di febbraio.

I procuratori di Bergamo hanno aperto un fascicolo contro sconosciuti, secondo il Corriere della Sera, sull'ipotesi di un reato di epidemia colpevole. Lunedì e martedì, i Nas dei carabinieri perquisirono la struttura e acquisirono alcuni documenti. Si scopre che l'indagine si riferisce principalmente agli eventi che hanno avuto luogo il fine settimana del 22 e 23 febbraio, a seguito della notizia della positività del "paziente 1" di Codogno. In quelle ore confuse, alcuni pazienti dell'ospedale Pesenti Fenaroli sono risultati positivi. Per questo motivo, è stata presa la decisione di chiudere il pronto soccorso, che tuttavia è stato riaperto poche ore dopo.

Tra i primi pazienti ospedalizzati che risultarono positivi per il covid-19 c'era Ernesto Ravelli, 84 anni, che fu successivamente trasferito a Papa Giovanni e morì, il primo dei quali morì di Coronavirus nella provincia di Bergamo. Il 15 febbraio, un ragazzo di 83 anni di Nembro è stato ricoverato in ospedale, con un risultato positivo il 23 febbraio. A proposito degli eventi accaduti nell'ospedale di Alzano, i parenti delle molte persone morte nell'area di Bergamo chiedono di conoscere la verità. "Tutti lo sapevano, ma rimandavano ancora le persone a casa e tenevano l'ospedale aperto senza disinfettarlo", ha detto a Fanpage, la figlia di una donna che è morta in ospedale dove è stata portata il 18 febbraio per sottoporsi a terapia. Pochi giorni dopo ha contratto una polmonite fatale.

L'assessore al welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha definito la ricostruzione secondo la quale, dopo la prima infezione, il pronto soccorso non è stato disinfettato. "Il 22 viene prelevato un campione da una persona e il risultato arriva il 23, il pronto soccorso viene chiuso immediatamente e le strutture vengono disinfettate e quindi riaperte per condividere con la Regione, come abbiamo fatto a Codogno - ha spiegato a Radio 24: contemporaneamente ai tamponi per tutto il personale e per i pazienti con polmonite, le infezioni vengono immediatamente mappate. "
Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti e vedi gli ultimi video su : Inchiesta
Scritto da Giuseppe Ferrazzuolo
zazoom
- 4 5 4
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : AttualitàInchiestaperepidemiacolposa Di' la tua e commenta questo post!